Il meglio del galateo per feste natalizie con i fiocchi!

Eccovi alcune regole di galateo, che vi potrebbero essere utili durante le vacanze natalizie per cene eleganti, regali o anche per scrivere semplici biglietti d’auguri:

  • Mai mandare fiori anonimi
  • Dire “piacere” quando ci presentiamo o veniamo presentati
  • Mettersi il foulard in tasca uguale alla cravatta
  • Sedersi con le mani incrociate dietro la testa. Orribile!
  • Usare gli stecchini da denti. Se proprio non potete farne a meno, mai in presenza di altre persone.
  • Al ristorante: il primo a varcarne la soglia deve sempre essere l’uomo. Non vale infatti la regola “Prima le signore”, che vale invece per l’ uscita. Questo comportamento ha radici antiche. In passato infatti “il Cavaliere” aveva l’obbligo di esplorare l’ambiente prima di farci entrare una signora.
  • Quando si viene invitati a cena e trascorriamo con gli invitati anche il dopocena, è bene ricordarsi che il sonno è sacro. Quindi mai costringere gli altri invitati a fare le ore piccole.
  • Se si passeggia con la compagna/amica sotto la pioggia, deve essere sempre l’uomo a tenere l’ombrello.
  • Mai dire “salute” quando una persona nei nostri pressi starnutisce.
  • In nessun caso, mai prima il cognome del nome, sia a voce che scritto. Paolo Rossi sarà sempre Paolo Rossi, mai Rossi Paolo.
  • Stretta di mano. Mai la mano morta, ma neppure un stretta che stritola. Una buona via di mezzo, un saluto deciso e rassicurante.

Ora non ci resta che augurarvi buone feste!

Questa voce è stata pubblicata in Leardini Group e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.